Letteratura

Il primo importante lavoro risale al ‘400 e si tratta di una saga epica in prosa tramandata oralmente per oltre due secoli: il Dede Korkut. Dal 1850 inizia a prendere forma la moderna letteratura nazionale azera, grazie anche allo scrittore bilingue, commediografo e prosatore Mirza Fatali Achundov. Il più celebre autore di origini azere fu Essad Bey, scrittore e saggista poliglotta ebraico, morto in esilio a Positano nell’ Italia fascista.
Con l’acquisizione dell’indipendenza si denota, anche nella letteratura, la necessità di allontanamento dalla cultura russa e l’affermazione di una cultura tradizionale.